Legambiente Erbese risponde all’articolo apparso su ‘La provincia di Como’

legambiente - PNG

Lo scorso 17 luglio è apparso su La Provincia di Como il comunicato della società Il Truciolo, riportato nel breve articolo “Nessun odore molesto Il Truciolo è in regola”. Il commento menziona – con una visione decisamente parziale – la relazione dell’ARPA relativa all’ispezione effettuata presso l’impianto di Saruggia e conclusasi a giugno.
Come emerge anche dalla relazione, Il Truciolo è autorizzato alla triturazione di rifiuti contenenti legno e di rifiuti speciali non pericolosi (ossia imballaggi in plastica, materia tessili e rifiuti derivanti dalle raccolte differenziate). Parte delle operazioni di stoccaggio e di triturazione avviene sul piazzale esterno dell’azienda, all’aria aperta e senza alcuna copertura che possa evitare l’emissione di polveri e odori nell’ambiente circostante. 

A prescindere dal superamento dei livelli di piombo rilevati nelle acque di scarico dell’azienda lo scorso anno (in merito a cui non sono disponibili analisi chimiche aggiornate, ma che probabilmente sarebbe utile effettuare), la relazione dell’ARPA fa riferimento ad alcune problematiche già segnalate dai cittadini di Albavilla e dei comuni limitrofi e riguardanti il rilascio nell’aria di inquinanti, di polveri e di odori.

In merito alle emissioni di sostanze inquinanti nell’aria, le “autoanalisi” effettuate da Il Truciolo stesso nel corso di una sola settimana nel febbraio 2015 “mostrano effettivamente concentrazioni medie giornaliere di PM10 nei piazzali dell’installazione compresi tra 11 e 145 μg/m3”, e dunque con picchi ben superiori al valore soglia di attenzione di 40 μg/m3 di media annuale nella zona di Saruggia (relazione ARPA, p. 40). Non risulta che ARPA abbia effettuato autonomamente alcuna analisi sulla qualità dell’aria o sulla concentrazione delle polveri, né tantomeno che siano state effettuate analisi lungo un arco temporale sufficientemente significativo. Per mitigare il problema del PM10 e delle polveri, Il Truciolo si è impegnato a … bagnare più frequentemente i cumuli di spazzatura e, entro la fine di luglio, ad alzare di cinque metri la recinzione. In altre parole, non è stato assunto alcun impegno volto a “prevenire/intervenire tempestivamente nel caso di episodi acuti critici” (relazione ARPA, p. 40).
Per quanto riguarda gli odori molesti che si diffondono dall’impianto e in particolare dai cumuli di rifiuti contenenti legno immagazzinati nel piazzale, Il Truciolo combatte il problema spruzzando sui rifiuti il deodorante “Deo Lemon”! Ma analisi serie sugli odori non ne sono state fatte. Anche in questo caso “stante l’avvio differito della fase di monitoraggio post operam, [la raccolta e valutazione dei dati sugli odori] potrà produrre dei dati utilizzabili solo tra circa un anno” (relazione ARPA, p. 41). Nel frattempo, ci affidiamo al naso della Polizia Municipale che al massimo ha percepito “effluvi assimilabili a legno bagnato e ad odori di muffa” (relazione ARPA, p. 41), un eufemismo se consideriamo che oltre 150 cittadini di Albavilla e Orsenigo hanno ripetutamente lamentato molestie olfattive. La stessa relazione dell’ARPA suggerisce la possibilità di “avviare un’azione coordinata di monitoraggio olfattivo, secondo le indicazioni della D.g.r. 15 febbraio 2012 n. IX/3018”, come peraltro già proposto in diverse note dell’ARPA. Come prevedibile, ad oggi non c’è in programma alcun intervento e le analisi rimangono tra i suggerimenti non vincolanti.   Insomma, la situazione non appare poi così “pulita”! Invitiamo tutti i cittadini di Albavilla, Orsenigo e Albese con Cassano a segnalare problemi e molestie olfattive al Gruppo Legambiente Erbese via mail (legambienterbese@outlook.it) o tramite form dedicato su questo sito. Siamo sempre disponibili, anche la sera, la notte e nei giorni festivi, che per esperienza sono i periodi più critici. Le continue segnalazioni del disagio che viene imposto ai residenti sono fondamentali per ottenere dagli enti competenti analisi approfondite dell’aria che tutti noi respiriamo e serviranno a ricordare al Comune di Albavilla che da tempo ha promesso ai propri elettori di installare nuove centraline di controllo dei livelli di PM10.
Gruppo Legambiente Erbese

IMG-20160717-WA0002

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...