La terza edizione della festa dell’albero sta arrivando nell’erbese

Dopo i successi delle due edizioni del 2016 stiamo tornando con la terza edizione della più amata e conosciuta festa organizzata dai circoli Legambiente.

Ecco qualche anticipazione:

Comune Monguzzo 2

Come di consueto coinvolgeremo anche le scuole primarie del nostro territorio.

Dal 2016 abbiamo già piantato più di 150 piantine nel nostro territorio! (Ricordiamo che un albero in contesto naturale, dove ci si può aspettare una crescita vigorosa, ha un potenziale di assorbimento di anidride carbonica compreso tra i 20 ed oltre i 50 kg CO2/anno.)

Ecco QUI un video della FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) sui benefici degli alberi urbani.

 

 

Annunci

Legambiente erbese è parte della commissione territorio della città di Erba

Questa settimana ha segnato una svolta importante per la nostra associazione: giovedì 26 ottobre 2017 abbiamo preso parte alla prima riunione della commissione ‘territorio’ della città di Erba, incaricata di discutere insieme ai rappresentanti dei vari ordini e professioni il futuro di Erba. Futuro di forti cambiamenti dovuti alla ristrutturazione integrale del centro città, un tempo polo industriale, e delle frazioni che attendono un riscatto.  Questa commissione avrà durata di 5 anni. Il nostro impegno è quello di non limitarci solo a contrastare idee contrarie alle nostre, ma di portare avanti proposte attuabili e concrete. Cercheremo di proporre l’avvio di collaborazione tra comuni limitrofi per stilare un piano sovracomunale di ampio respiro che possa durare a lungo ed essere un modello anche per altre comunità. Un punto focale sarà la valorizzazione delle bellezze che ci circondano (buco del piombo, riserva valle Bova, parco Lambro, lago del Segrino, di Alserio, di Montorfano…), rendendole fruibili e conosciute a tutti, attraverso anche il turismo sostenibile. Osservati speciali saranno anche i lavori di ristrutturazione del centro e una rivisitazione del verde cittadino e del suo utilizzo. Anche il settore dei trasporti sarà un punto chiave per poter rendere Erba una città moderna, verde ed efficiente.

Articolo Saggi0011



Dacci una mano, collabora attivamente con noi! Diventa socio!

Risultati immagini per socio legambiente 2018

Legambiente erbese torna nelle scuole per una lezione sulla raccolta differenziata

Dopo la pausa estiva tornano i progetti di Legambiente erbese nelle scuole del territorio.

Oggi Franco e Alberto hanno visitato la scuola primaria di Proserpio per illustrare come svolgere al meglio la raccolta differenziata e come riutilizzare al meglio tutto ciò che normalmente buttiamo. Il nostro gruppo ha poi donato alla scuola 5 contenitori per la raccolta della plastica (uno per classe) e ha regalato ad ogni bambino una bustina di semi di colza (clicca QUI per la guida sulla coltivazione). Dopo la presentazione interattiva con powerpoint i bambini divisi per biennio e triennio, hanno svolto un laboratorio sul riuso creando braccialetti e maracas. Ecco qualche foto della giornata:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Clicca qui per  il video della canzone RICICLA RIUSA. 


Sei interessato a ricevere alcuni libri per bambini GRATIS? Clicca qui.

29266595-Bambini-che-leggono-un-libro-in-una-biblioteca-Archivio-Fotografico-1000x600


Dacci una mano, collabora attivamente con noi! Diventa socio!

Risultati immagini per socio legambiente 2018


 

Piedibus cosa c’è da sapere

Scopri qui cos’è il Piedibus.

piedibus

Hai un figlio che frequenterà le scuole primarie ad Albese con Cassano o a Proserpio?

Compila i moduli per richiedere l’istituzione del piedibus!!

Albese con Cassano (modulo cartaceo distribuito)

Proserpio


Abbiamo contattato anche gli altri comuni erbesi ad oggi senza servizio piedibus senza ricevere risposte positive.

Vuoi aiutarci a riproporlo nel tuo comune?

Contattaci!


Ti interessano libri GRATIS per bambini da colorare e leggere?

29266595-Bambini-che-leggono-un-libro-in-una-biblioteca-Archivio-Fotografico-1000x600

Vai qui!


Puliamo il mondo 2017- Magreglio

Ebbene si! Anche quest’anno torna ‘Puliamo il Mondo’ e per quanto ci riguarda siamo alla seconda edizione  Ci auguriamo che la terza sia sempre nel 2017, in corrispondenza della mobilitazione nazionale dal 22/24 settembre prossimi.

Puliamo il Mondo- Magreglio- Legambiente Erbese (2)

Mercoledi 28/06 una nostra delegazione ha raggiunto l’oratorio di Magreglio dove erano in programma due lezioni di approfondimento su ‘Acqua, l’oro blu’ e sugli ‘Ungulati’ , ma anche la pulizia dai rifiuti della zona limitrofa alla sorgente Menaresta, fonte del fiume Lambro.

Puliamo il Mondo- Magreglio- Legambiente Erbese (11)

Il forte maltempo ha purtroppo impedito l’intervento per la pulizia dell’area della sorgente, ma, nonostante ciò, i ragazzi  si sono dimostrati molto interessati, coscienti dell’importanza dell’evento che stavamo promuovendo.

Puliamo il Mondo- Magreglio- Legambiente Erbese (4)

Durante la mattinata piovosa è stata presentata anche l’iniziativa dei cittadini europei nota come ‘People 4 Soil- Salva il Suolo’. Puliamo il Mondo- Magreglio- Legambiente Erbese (13)

Al termine delle presentazioni abbiamo, come di consueto, regalato ai bambini alcuni semi da piantare (qui le guide di coltivazione), oltre che un cappellino e dei guanti , in previsione dell’intervento alla sorgente , rinviata in un’altra occasione, con l’ausilio del bel tempo.

L’attività è stata realizzata grazie alla sinergia tra varie associazioni ed enti locali: noi di Legambiente Erbese, insieme all’oratorio, all’associazione cacciatori e all’amministrazione comunale di Magreglio, che ringraziamo calorosamente.

Puliamo il Mondo- Magreglio- Legambiente Erbese (3)

GALLERIA FOTOGRAFICA:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nessun comune erbese tra i ‘ricicloni’

Purtroppo anche per il 2017 nessun comune dell’erbese è entrato nella classifica dei ‘ricicloni’. Una prospettiva negativa comunque in linea con il risultato regionale che porta la Lombardia ben lontana dai vicini del nord-est.Risultati immagini per ricicloni

Perché produrre meno rifiuti pro capite non è solo un capriccio, ma una necessità. La popolazione mondiale cresce a ritmi inimmaginabili e noi dobbiamo fare la nostra parte. Differenziare correttamente aiuta a ridurre la nostra impronta ecologica e nel contempo a far risparmiare moltissimi soldi ai comuni, risorse che possono essere utilizzate per molti altri fini in un momento così impegnativo in termini generali.

19366220_1543510509014385_5381348073019115483_n

Differenziare bene è possibile: il comune lombardo più riciclone ha raggiunto il 90,4% di raccolta differenziata, si trova in provincia di Mantova ed è San Giovanni del Dosso (1265 abitanti).  In questo comune si producono solo 34,6kg di rifiuti indifferenziati a testa all’anno.

Cattura

 

La nostra associazione si sta impegnando a fondo in un programma di sensibilizzazione nelle scuole primarie erbesi con l’ausilio di laboratori divertenti (scopri di più –> https://legambienteerbese.wordpress.com/…/iniziative-per-l…/).

Solo un comune della provincia di Como si classifica: http://www.ricicloni.it/classifica-…/ricerca-avanzata/…/2017.

Cattura1

È necessario che le giunte continuino a lavorare ed a incrementare la consapevolezza ambientale su questo tema così importante.

Siamo convinti che il nostro messaggio possa essere accolto con favore dai comuni dell’erbese anche in vista del rinnovo di molte giunte.

È importante ricordare che percentuali vicine al 60% oggi sono lontane dall’essere eccellenti e al contrario sono molto modeste.

Oggi in tutta Italia 486 comuni sono RIFIUTI FREE (producono meno di 75kg/anno pro capite di rifiuti indifferenziati). Il cambiamento necessita della volontà e determinazione delle giunte e dei cittadini, ma ci sentiamo di dire che…

…Cambiare è possibile e necessario!

legambiente - PNG

Legambiente erbese esce dall’osservatorio ambientale per gli odori molesti di Albavilla. Preoccupazione per alcune voci sulla riorganizzazione del Parco del lago del Segrino.

legambiente - PNG

Legambiente erbese esce dall’osservatorio ambientale per gli odori molesti di Albavilla.

Legambiente erbese ha deciso di non fare più parte dell’osservatorio ambientale istituito per dare una risposta concreta alle continue segnalazioni di odori molesti nella frazione di Saruggia nel comune di Albavilla. Il consiglio dei soci ha infatti deciso all’unanimità di uscire dall’osservatorio creato ad hoc sul tema, osservatorio che vede la partecipazione del comune di Albavilla, di un delegato per Legambiente erbese e di un rappresentante della ditta sita a Saruggia ‘Il Truciolo’. Tra le ragioni dell’abbandono si sottolineano la scarsa disponibilità al dialogo e la difficoltà nel trovare soluzioni concrete e condivise. Da parte di Legambiente erbese, si aspettavano risposte concrete ed un clima caratterizzato dalla propensione al dialogo, considerato il tema in gioco sul possibile inquinamento e sulle eventuali ricadute per la salute pubblica. La nostra associazione ha sempre ricercato una mediazione all’interno dell’osservatorio, consapevole che l’attività di trasformazione dei rifiuti industriali comporta di per sé polveri e odori. Il nostro scopo era quello di limitare i disagi alla popolazione, attraverso proposte concrete e fattibili alla ditta ed all’Amministrazione Comunale sin dal 2013, anno in cui sono state raccolte più di 150 firme dei residenti che chiedevano risposte.  L’insoddisfazione e l’amarezza sono tangibili, visto e considerato il continuo input della nostra associazione nell’essere più costruttivi possibili.

ARTICOLO La Provincia di Como: Mancano controlli e collaborazione, Legambiente lascia l’osservatorio.


Preoccupazione per alcuni voci sulla riorganizzazione del Parco del lago del Segrino.Risultati immagini per lagi del segrino

Vista la necessità di accorpamento del Parco del lago del Segrino, reso necessario dall’approvazione della Legge Regionale 28/2016 “Riorganizzazione del sistema lombardo di gestione e tutela delle aree regionali protette e delle altre forme di tutela presenti sul territorio”, Legambiente erbese si dice preoccupata da alcune voci giunte da più parti che paventano un accorpamento al parco delle Grigne, parco con il quale quale non si condivide alcunché.

Si confida che queste voci siano infondate e che la scelta ricadrà come da logica e buonsenso sul Parco della valle del Lambro, con il quale il Parco del lago del Segrino condivide caratteristiche vitali per la buona riuscita dell’accorpamento e della futura vita prospera del nostro amato lago e del suo ecosistema così particolare, riconosciuto SIC- sito di interesse comunitario dall’Unione Europea.